Sei qui:Allenamento > Allenamento con frequenza cardiaca

Allenamento basato sulla frequenza cardiaca

Sebbene le reazioni dell'organismo durante l'allenamento siano soggettive (sforzo percepito, frequenza della respirazione e sensazioni fisiche), niente è affidabile quanto la misurazione della frequenza cardiaca. È obiettiva e su di essa influiscono fattori interni ed esterni, il che significa che si ottiene un calcolo affidabile del proprio stato fisico.

Misurazione della frequenza cardiaca con l’OH1

Per misurare accuratamente la frequenza cardiaca, è necessario indossare l’OH1 comodamente sull’avambraccio o sul braccio o con l’elastico degli occhialini da nuoto sulla tempia. Il sensore deve essere sempre a contatto con la pelle, ma la fascia da braccio non deve essere troppo stretta per evitare che blocchi il flusso sanguigno. Il sensore nell’elastico degli occhialini da nuoto deve essere fissato il più possibile sulla tempia senza far passare i capelli tra il sensore e la pelle. Per una misurazione della frequenza cardiaca più precisa, si consiglia di indossare l’OH1 per qualche minuto prima di iniziare la misurazione della frequenza cardiaca.

Non premere il pulsante del sensore mentre si è sott’acqua per mantenere l’impermeabilità.

Se si hanno dei tatuaggi, evitare di posizionare il sensore sopra di essi in quanto potrebbero impedire una lettura precisa dei valori.

Inoltre, è una buona idea scaldare la pelle se mani e pelle si raffreddano facilmente. Far circolare il sangue prima di iniziare la sessione!

Per istruzioni dettagliate su come indossare l’OH1, consultare Indossare l’OH1